ALSO

{ Biocombustibili vegetali }

microraccolta casalinga olio esaustoraccolta oli usatiflotta also per la raccolta dell'olio

Vediamo in dettaglio i biocombustibuili vegetali trattati da ALSO:

  • Fondami: sono scarti della raffinazione degli oli vegetali e della glicerina o lavaggi di serbatoi di stoccaggio degli oli. Si tratta di miscele di acqua, impurezze insolubili, oli acidi e, per i fondami provenienti da impianti che producono biodiesel, esteri metilici non separati, glicerina e sali.
  • Oli esausti di frittura: sono oli vegetali esausti provenienti dalle friggitorie o dalle cucine. Si tratta di oli acidi miscelati con acqua, residui di alimenti e residui carboniosi
  • Paste saponose: sono scarti ottenuti dalla deacidificazione chimica di oli alimentari grezzi. Si tratta di miscele di acqua, basi (idrossido di sodio o di potassio), saponi, mono-, di- e trigliceridi.
  • Acidi grassi da raffinazione fisica: sono gli acidi grassi che distillano nel corso della deacidificazione fisica degli oli grezzi. Si tratta di miscele di mono-, di- e trigliceridi e di acidi grassi.


Inoltre con successive lavorazioni partendo dai residui viene prodotto un combustibile completamente biodegradabile e rinnovabile, che non contribuisce alla produzione di anidride carbonica “fossile” ed all’effetto serra. Le sue caratteristiche chimico-fisiche sono pari o addirittura migliori rispetto a quelle di un olio vegetale senza sottrarre prodotti al circuito alimentare.

Specifiche Tecniche.

Parametri Unità di misura Limiti
Densità a15°C g/ml ≤ 0,930
Infiammabilità °C > 200
Viscosità cinematica a 50°C cSt ≤ 30
Viscosità cinematica a 70°C cSt ≤ 20
Acqua mg/kg ≤ 1000
Ceneri %p < 0,1
Acidi grassi liberi %p < 1,5
Fosforo mg/kg < 30
Stabilità ossidativa 110°C H > 5
Zolfo mg/kg < 50
Numero di cetano -- > 35
Nitrati mg/kg < 10
Scorrimento °C < 40
Acidità mg KOH/g < 3
Potere calorifico netto kJ/kg > 35000